Cover Art foto Antonio Boschi WIT Grafica & Comunicazione

Se all’inizio delle produzioni discografiche i dischi – gli allora pesanti 78 giri – venivano più o meno protetti da leggere ed anonime buste in carta con l’arrivo in commercio dei primi LP anche le copertine iniziarono quel processo di trasformazione capace di seguire i gusti, le mode e le tendenze del periodo. Già verso la fine degli anni ’40 iniziarono a comparire le prime immagini anche se ancora piatte e senza nessuna particolare attenzione grafiche che, invece, prese grande piede ed importanza con l’arrivo del Rock’n’Roll poiché cambiava drasticamente l’utenza alla quale ci si rivolgeva. Il pubblico cambiava e diventava composto principalmente da teenagers assetati di novità e alla costante ricerca di modelli da imitare. Quale mezzo migliore se non l’immagine nella copertina dell’idolo del momento?

Da qui l’escalation che ha visto nascere una vera e propria “industria dell’arte” legata alla musica che ha avuto un’enorme esplosione sul finire degli anni ’60 con la psichedelia dove artisti del pennello hanno prodotto veri e propri capolavori ancor oggi considerati tali. Il mondo dell’arte si sposta verso la musica, basti pensare ad Andy Warhol e ai suoi geniali capolavori per i dischi dei Velvet Underground e Rolling Stones che hanno dato il via ad un filone di cover designers capaci di scatenarsi affrontando ogni tema artistico per arrivare al miglior risultato grafico fino a raggiungere il massimo dell’essenzialità che possiamo trovare nel “White Album” dei Beatles (1968) nel quale si rinuncia a qualsiasi elaborazione poiché la fama del quartetto inglese è talmente grande che non servono immagini.

Ognuno di noi è legato – per vari motivi – a copertine di album. Ce lo hanno fatto amare ancora di più e rimane un pezzo essenziale della nostra storia.

WIT Grafica & Comunicazione in collaborazione con la società di servizi A-Z Blues ha, da sempre, curato e cercato di valorizzare al meglio l’aspetto grafico per il prodotto degli artisti cercando, assieme ad essi, di cogliere l’attimo e il messaggio da trasmettere.

Per info e realizzazioni grafiche: info@graficawit.it | info@a-zblues.com

In questa sezione del sito voglio riscoprire alcune delle copertine che maggiormente mi hanno colpito nell’arco della mia ormai lunga storia di ascoltatore e visionario della musica. Immagini ed emozioni che fanno parte del mio background artistico e che offro alla clientela.

Bloomfield_Kooper Cover Art History

 

Comments are closed.